I Ching

Stamattina, come faccio quando ho bisogno di capire, ho consultato il Libro dei Mutamenti : I Ching.

L’esagramma che è sorto attraverso il lancio delle monetine è stato:

30 CHIEH – La delimitazione

Nella vita morale sono i limiti fissi che il nobile impone alle proprie azioni.

Le barriere della fedeltà e del disinteresse.

Occorrono limiti anche nel limitare.

Trattenersi vuol dire risparmiarsi umiliazioni. Così il nobile istituisce numero e misura e indaga che cosa sia virtù e retto cammino.

Per diventare forte l’uomo deve istituire volontarie barriere di doveri.

Già qui il responso mi parla: ieri al telefono spiegavo a una persona che non posso abdicare alla mia dignità. Ci sono persone che credono di poter fare ciò che vogliono, senza porsi limiti e barriere. Credono che sia questa la libertà. Il nobile invece, cioè la persona retta, sa imporsi dei limiti fissi da non superare.

La mia libertà finisce dove inizia quella di un altro. Si chiama rispetto. Non possiamo fare quello che ci passa per la testa come bambini capricciosi.

Ciascun adulto è responsabile di quello che dice e che fa e ne subisce le conseguenze.

Occorre mettere dei limiti quando l’esterno limita la nostra identità e libertà cercando di manipolarci.

Occorre permettere il fluire del nostro processo di individuazione, ponendo dei limiti e delle barriere a tutto quello che – entrando – può costituire un ostacolo a questo fluire.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...