Cortesia

( Immagine fotografica di Eletta Senso )

L’orto è anche un luogo di socializzazione. Essendo all’esterno della casa, e confinando con le abitazioni vicine, diventa uno spazio d’incontro.

Oggi ho piantato la verdura e le aromatiche sotto gli occhi di tre vicini. Una signora che ha già un magnifico orto é venuta a vedere se tutto procedeva bene. Stasera che ho nuovamente innaffiato ( adoro i giochi di luce dell’acqua vaporizzata tra i raggi del sole calante ) sono tornati i due signori arrivati stamattina per fare due chiacchiere.

E poco fa mi é stato donato un pezzo di pane cotto nell’antico forno comune.

Sono questi piccoli gesti di cortesia a inaugurare i primi giorni di giugno.

A volte gli sconosciuti e i vicini di questa piccola comunità montana sanno dare più calore di chi dovrebbe esserti vicino. Amara verità.

Una piccola comunità è anche questo. Pensare che prima abitavo in una specie di residence con numerose unità abitative e conoscevo tre persone su trenta.

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Paola Bortolani ha detto:

    L’orto non ha porte chiuse e respingenti, come gli appartamenti 😉

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Eh, sì: è esposto all’aria al cielo agli sguardi 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...