La testa nel piatto

Per chi mette la testa nel piatto e ingurgita il cibo senza neppure sentirne il profumo o gustarne il colore, può sembrare assurdo questo esercizio che viene fatto da Kabat Zinn nella sua clinica per la riduzione dello stress, e che ora riporto in modo che, se non lo avete mai fatto potete provarci.

Tutti noi facciamo l’esperienza del mangiare, ma di solito mangiamo in modo inconsapevole. Nel MBSR, iniziamo con il mangiare un chicco d’uvetta molto, molto consapevolmente. Ci possiamo impiegare dieci minuti, prima lo annusiamo, lo esaminiamo visivamente, lo sentiamo nella mano, poi lo assaggiamo e sentiamo la saliva nella bocca e il suo sapore, in questo modo coltiviamo la consapevolezza di un oggetto che ci è molto familiare, ma con il quale non siamo di solito molto in intimità”.

Naturalmente l’esperienza ha senso perché acuisce tutto il panorama sensoriale ed è estensibile a qualsiasi altra esperienza. Dall’accarezzare una donna o un gatto, al sentire il vento sulla pelle al fare una passeggiata meditativa.

Lo avete già provato?

Annunci

13 commenti Aggiungi il tuo

  1. dv8888 ha detto:

    Confermo. Esperienza che fa riflettere. Consiglio di provare, in solitudine, un intero “pasto consapevole”. Dan

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Grazie per il contributo. Chi impara a essere consapevole, a mio parere, vive meglio ogni momento. Buona giornata ❄

      Mi piace

      1. dv8888 ha detto:

        Rispetto al “sonno o sogno lucido” di chi non lo è sicuramente li vive. Che poi siano in meglio o in peggio dipende da tanti aspetti

        Piace a 1 persona

  2. Sara Provasi ha detto:

    L’avevo letta quella citazione in un libro!
    Sì, tendo più a fare così che l’opposto, non sempre ovvio 😀

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Cioè tendi ad assaporare? Buona domenica 🌼

      Piace a 1 persona

      1. Sara Provasi ha detto:

        Esatto! 🙂 Anche se in effetti col cibo non particolarmente (un po’ sì, ma perché sono anche schizzinosa xD) ma in generale tendo a soffermarmi sulle sensazioni… e più che altro ci provo, per distogliermi dalla mente iperattiva °_° buona domenica a te! :*

        Piace a 1 persona

      2. elettasenso ha detto:

        Grazie Sara ❄

        Piace a 1 persona

  3. Walter Carrettoni ha detto:

    L’uvetta mi fa schifo… Propenderei per accarezzare una donna… 😎

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Sempre simpatico il tuo commento. Fallo con una nocciola 😀 buona giornata

      Piace a 1 persona

  4. Paola ha detto:

    Io non riesco a mangiare in fretta, io devo gustare, e degustare. Non lo faccio apposta, è istintivo. Infatti ci metto una vita. Ma amen

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      La prima digestione, tra l’altro, avviene in bocca tramite la masticazione. Buona giornata cara

      Piace a 1 persona

      1. Paola ha detto:

        Sarà per questo che digerisco le pietre 😉

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...