Eccomi qua

Semplicemente sto. Seduta sulla panchina davanti a questa meravigliosa chiesa al sole.

Sull’altra panchina una coppia: lei gli legge il depliant dove viene spiegata la storia. Qui sono stata diversi anni con il mio fidanzato. Passeggiavamo e chiacchieravamo. Era il nostro luogo.

A volte mi chiedo cosa farei se lui arrivasse, così d’improvviso. L’ho perdonato. Perché tutto scorre. Lo guarderei e gli direi: Ciao, come stai?

Tu come stai dopo il nostro amore così grande? Tu come stai dopo tutte le botte che mi hai dato? Dormi la notte o il tuo sonno è disturbato dal ricordo delle tue mani a rompermi le ossa? Hai alla fine pagato tutte le angherie e i turbamenti emozionali per cui un uomo ieri ha avuto una pena minore per avere ammazzato la sua donna?

Turbamenti emozionali, tu le chiamavi catarsi. Come se fosse purificante dare calci e pugni al corpo dell’amata.

Non dovrei essere qui, perché vivo in montagna. In un’altra regione. Ma sono dovuta scendere per una nevralgia che domani vedrà di risolvere il mio dentista.

C’è sempre il mattone con il mio nome. Impresso per sempre. Certi momenti restano per sempre. Indelebili.

Tutto il male ritorna cosi come tutto il bene. Ti ho perdonata. Il nostro attimo di pathos è passato, ma resta inciso nella memoria per sempre.

( Prima volta che ho scritto in diretta sotto il sole e senza vedere bene lo schermo, non pensavo neppure di averlo pubblicato finché non ho letto il commento di Neda. Mi scuso per gli errori che ora ho sistemato. Si vede che così doveva essere ).

Annunci

14 commenti Aggiungi il tuo

  1. Neda ha detto:

    Una brutta storia che hai superato, anche se i ricordi non si cancellano.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Non mi sono neppure accorta di aver pubblicato. Perché ho scritto in diretta sulla panchina. Sarà pieno di errori: ora controllo 😢

      Piace a 1 persona

  2. alemarcotti ha detto:

    Mi è venuta la pelle d’oca 😘

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Anche a me: ai tempi. Buona serata cara Ale un abbraccio grande 🌼🌸💗

      Piace a 1 persona

  3. nerodavideazzurro ha detto:

    Certi esseri viventi non sanno davvero cosa dicono, figuriamoci cosa fanno; ma io sono un inguaribile idealista, è notorio. Solidarietà maschile a profusione, cara Eletta: sei tu quella coi…” pantaloni”.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Più vado avanti nel tempo più mi rendo conto della fragilità di certi maschi. A noi possono romperci le ossa, non la dignità e la forza.

      Piace a 2 people

      1. emcquadro ha detto:

        Che brutta cosa imporre il muscolo al cervello e alla dignità.

        Piace a 1 persona

      2. elettasenso ha detto:

        Già, brutta cosa. Dovremmo crescere nel rispetto. Buona serata 🌛🌜

        Mi piace

      3. emcquadro ha detto:

        Bisogna averne dentro il seme per poterlo offrire agli altri. Buona serata anche a te

        Piace a 1 persona

  4. Sephiroth ha detto:

    Non posso mettere mi piace. Purtroppo certe bestie non meritano di vivere. Mi spiace, ma questo è il mio pensiero.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Accetto e rispetto il tuo pensiero, che comprendo.

      Piace a 1 persona

  5. Paola ha detto:

    L’hai perdonato? Dovevi amarlo davvero tanto

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Non penso di averlo perdonato. L’emergenza del mio malessere mi ha portata a dover condividere uno spazio. Poi mi organizzerò differentemente. 😀

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...