Comunicazione

Ho conosciuto il mio ex compagno a un corso di comunicazione: era il relatore. Ero in piena burrasca esistenziale. Come mi era già capitato anche in quel periodo, ero oggetto di attenzione da parte di due uomini. È più ardita la lotta se ci sono due galletti: l’oggetto del contendere diventa più ambito.

Comunque il corso mi ha insegnato molto sulla comunicazione. Ho imparato a decifrare il significato sotteso dei messaggi, anche del silenzio.

La comunicazione ha un andamento circolare: l’emittente invia un messaggio, il ricevente risponde. Il messaggio si invia tramite canali. In questo momento sto inviando un messaggio a voi: occhi che mi leggete. Chi fa commenti risponde e chiude il cerchio.

Altri canali oggi in voga sono WhatsApp e i social. Se io scrivo un messaggio su WhatsApp ad amici normalmente ricevo una risposta in tempi stretti: il canale comunicativo è veloce, immediato. Lo hanno capito anche le persone di ottant’anni.

Se parlo al telefono e spiego, argomento, comunico mi attendo una reazione, un commento, una risposta. Se ottengo solo silenzio silenzio silenzio: c’è sicuramente qualcosa che non va. A meno che ci siano rumori o problemi di linea, qualcosa non va nel ricevente. Rispondere con il silenzio è quantomeno maleducato. Rompe il flusso.

Anche rispondere deviando il discorso – su un altro piano e tema – relativamente a quanto detto dall’emittente è un modo di deviare e non prendere in considerazione quanto detto. Far finta di non capire, fare lo struzzo, è dei pavidi. Chi è forte non ha timore ad argomentare, rispondere, esporre il proprio punto di vista. Dire.

A me piace molto comunicare.

E a voi? Siete aperti al confronto, alla conversazione, alla discussione? Penso di sì, considerato che scrivete in un sito. Scrivere è già condividere, comunicare. Scrivere è già esporsi.

Annunci

23 commenti Aggiungi il tuo

  1. alemarcotti ha detto:

    Esporsi e aiutarsi. Scrivere e’terapeutico😊

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Anche per me, cara Ale. Buona terapia della parola che circola. Buona serata cara Ale 🌸🌼🌸

      Piace a 1 persona

  2. Neda ha detto:

    Mi piace comunicare e credo che si noti.
    Mi piace anche discutere e argomentare, soprattutto con l’interlocutore davanti agli occhi, in questo caso mi diverto a giocare con le parole, con gli argomenti, soprattutto se l’interlocutore è alla “stessa altezza” e può “divertirsi” allo stesso gioco.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Bellissimo quando si trova un interlocutore che ami giocare. Una specie di guerra verbale: troppo divertente. Alla fine non ci sono né vinti né vincitori: tutti imparano a vedere un punto di vista diverso. Arricchisce. Buona serata Neda 🌷🌷🌷

      Piace a 1 persona

      1. Neda ha detto:

        Più che guerra io la chiamerei schermaglia, purtroppo di gente preparata a questo giochetto se ne trova poca, Da ragazza, con gli amici, facevamo nottate a discutere su argomenti vari.

        Piace a 1 persona

      2. elettasenso ha detto:

        😀🌜🌛 bello far nottata a discutere con amici. Mi manca

        Piace a 1 persona

      3. Neda ha detto:

        Era un’epoca precedente e seguente il 68. A noi giovani sembrava di poter avere il mondo in mano, che potessimo raggiungere tutte le mete che ci prefissavamo, eravamo liberi e felici. Un’epoca gioiosa, piena di speranza, seguita poi, purtroppo, da quella degli anni di piombo e di un terrorismo che ho visto anche nel resto dell’Europa.

        Piace a 1 persona

      4. elettasenso ha detto:

        Già. Il sessantotto. Fasi storiche di forte cambiamento.

        Piace a 1 persona

      5. Neda ha detto:

        Vero, ma che ha disatteso le promesse fatte.

        Piace a 1 persona

      6. elettasenso ha detto:

        Purtroppo sì. Serve una costante rivoluzione culturale

        Piace a 1 persona

  3. massimolegnani ha detto:

    Non amo l’immediatezza, a meno che non si sia viso a viso, preferisco una sedimentazione delle parole prima di chiudere il cerchio. Per questo non uso whatsapp.
    Certo che di quel corso hai afferrato tutto, relazione e relatore:)
    ml

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Eh, già. Ma non subito: prima ho appreso, poi dopo un anno ho preso, o forse mi ha preso.
      Avevo capito che sei un tipo da sedimentazione.
      Buona serata caro amico ☺

      Mi piace

  4. nerodavideazzurro ha detto:

    Cara Eletta, ci sono mezzi diversi usati in modi diversi che portano a diversi tipi di comunicazione. Possiamo parlare milenni o secondi, poco cambia se l’altro non ci considera. Senza contare poi i motivi per cui si vuole che la comunicazione /non/ avvenga.
    Forse però dovremmo tutti renderla più riflesso della nostra vita e non far di essa la vita stessa (come oggi sembra), credo, al netto delle sagge eccezioni.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Nel mio caso la comunicazione normalmente, e per fortuna, avviene. Solo in un caso non avviene. So perché.
      Buona serata 😀

      Mi piace

  5. Rain ha detto:

    Io so tutto sulla comunicazione (sono i miei studi universitari) ma forse per questo non amo molto comunicare… ho l’occhio troppo clinico, suppongo!

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Ah, ah. Capisco il tuo occhio clinico. Ne faccio uso anch’io. Buona serata

      Piace a 1 persona

  6. Giuliana ha detto:

    Scrivere è scoprirsi, un comunicare sommesso e studiato

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Sommesso e studiato: due bei termini.
      Buona domenica cara Giuliana🌸🌼🌷

      Mi piace

      1. Giuliana ha detto:

        Buona domenica anche a te 😘

        Piace a 1 persona

  7. Walter Carrettoni ha detto:

    Argomento complicato. Per me. Vorrei essere in grado di parlare e rispondere di persona come ne sono capace per iscritto…
    Chi è quel personaggio che disse che la risposta giusta gli veniva in mente sempre e solo salendo le scale di casa?

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Non so chi l’ha detto, ma è proprio così.
      Anch’io riesco meglio ad esprimere con chiarezza un concetto, uno stato emotivo, una riflessione meglio per iscritto che a voce. Parlando mi ingarbuglio, non sempre trovo i termini giusti, mi è più difficile.
      Buona giornata Walter 🌺

      Mi piace

  8. Paola ha detto:

    Ho lavorato dieci anni nella comunicazione. Non questa

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Caspita! Che bello. Buona giornata 🌼🌸🌼

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...