Vedere

il

Quella sera lei di sentì pronta a strappare il filo, la ragnatela che stava fissa nell’angolo. Dopo cena, dopo averlo ascoltato, muta come una brava bambina che sa stare al suo posto mentre gli adulti parlano, mentre lui mesceva vino e parole, lei disse:

– Ci mettiamo sul divano?

Lui assentì e accese il televisore. Cercò qualcosa di soddisfacente nel dilagante mondo facendo zapping.

Per uscire dallo sbadiglio lei andò nello studio e prese un blocco degli schizzi e un mazzo di penne nere. Sì rimise sul divano e cominciò a vederlo.

Penetrando nelle linee sinistre destre verticali orizzontali oblique: per cogliere. Tutto pareva stare racchiuso nel sopracciglio destro che stava ostinatamente sollevato ad angolo circonflesso.

Quella era la porta da cui entrare per sollevare il velo e vedere.

Con veloce euforia cominciò a schizzare catturando angoli direzioni proporzioni ombre e luci. Doveva trasformare in arguzia pittorica la prova. La ricerca di un senso allo stargli vicino in quel paesaggio così scabro e arso.

Lui stava immobile come era solito stare. Sembrava non avere smania di frivolezze e gioco, ma era ovvio che il suo Ego sonnecchiante gioiva per essere al centro dello sguardo attento.

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. alemarcotti ha detto:

    Bellissimo come una foto catturata

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Grazie Ale 🎆🎆🎆❄

      Piace a 1 persona

  2. massimolegnani ha detto:

    eheh, il suo Ego sonnecchiante e tronfio non sapeva cosa lo aspettava. Immagino un ritratto (giustamente) implacabile come il gesto deciso a togliere la ragnatela dall’angolo. Stupendo quel concentrarsi su un dettaglio simbolico, il sopracciglio destro, per penetrare all’interno dell’uomo.
    ml

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Eheh sempre caustico il mio amico di penna che sa tratteggiare con le parole quanto io con il pennello ( o la penna, mai la matita per via del guizzo deciso e senza ripensamenti ) 😀 hai proprio ragione. Buona serata caro

      Mi piace

  3. rodixidor ha detto:

    L’imperfetto mi sbilancia.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Ho dovuto rileggere per “vedere” l’imperfetto nell’ultimo periodo. Scrivo di getto. Ora capisco perché ti sbilancia. Mi sembra fosse Barthes a dire che l’imperfetto è il tempo della fascinazione. 😜

      Piace a 1 persona

  4. Paola ha detto:

    Si è messo istintivamente in posa?

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...