Fondoschiena maschile censurato

Non capisco i pixel apposti sul fondo schiena maschile nella pubblicità Idealista.

Non lo capisco perché è anni che vedo culi femminili senza pixel.

Perché a un fondo schiena maschile è stato apposto un velo pietoso e a uno femminile no? Svegliamoci bambini che è ora: non c’è la parità dei generi?

Il corpo della donna nudo o svestito e osè è stato usato da sempre per vendere prodotti che, con il corpo femminile, non c’entravano proprio niente.

Ad esempio:

Saratoga sigillante ha pensato bene di chiudere un corpo nudo femminile in una grande vasca acquario: al posto del pesce rosso.

Un’altra pubblicità che usa un giovane fondoschiena femminile senza pixel è quella di un detergente intimo:

Non ho tempo e voglia di catturare tutte le nudità sparse negli spot che passano ogni giorno in tv. Ma, fateci caso: nessuna censura è mai stata apposta sul culo di una femmina.

Allora mi chiedo: come mai la prima volta che un uomo passeggia di schiena con le chiappe al vento, dopo un po’ di tempo, viene occultato coperto pudicamente?

Qualcuno si è lamentato? Chi e perché? Considerato che da anni e anni nessuno mai si è lamentato per culi e tette di donne giovani belle e procaci usate abbondantemente nelle casalinghe pubblicità mandate a tutte le ore nella tv. Mah!

( Immagini dal web )

Annunci

29 commenti Aggiungi il tuo

  1. annaecamilla ha detto:

    Guarda anch’io non le capisco queste cose. Perché? Mah!

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Mah! Misteri del mondo dei mass media☺ buongiorno Anna o Camilla

      Mi piace

      1. annaecamilla ha detto:

        Siii vero!!! Grazie felice giornata 💕 💕 💕 💕

        Piace a 1 persona

  2. Lucy the Wombat ha detto:

    Perché non sia mai che delle donne siano allietate allo stesso modo degli uomini!!! E che gli uomini siano intimiditi da un culo perfetto in pubblicità che minerebbe la loro autostima! Ciò detto non ci tengo a vedere culi maschili usati per vendere prodotti, ma questi due pesi e due misure mi fanno schifo!!

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Anche a me. Uguale trattamento, almeno. Grazie del tuo contributo e buona giornata Lucy ☺

      Piace a 1 persona

  3. Walter Carrettoni ha detto:

    Da uomo posso dire che pur non dispiacendomi di vedere un corpo nudo femminile, molto spesso negli spot se ne abusa. La pubblicità Idealista a me era piaciuta, spiritosa e per l’appunto “paritaria”. Non sapevo la avessero pixelata… Che dire, c’è gente che non sa cosa fare e si lamenta per tutto.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Anch’io sono rimasta, quando ieri l’ho vista così. Per me era una cosa paritaria. Mi fa piacere il tuo commento onesto e partecipativo. Buona giornata ☺

      Mi piace

  4. Rain ha detto:

    Credo ci sia anche un motivo puramente estetico: da un punto di vista “artistico” il corpo maschile (tranne rari casi) è oggettivamente più antiestetico

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Tranne rari casi 😀

      Piace a 1 persona

  5. rodixidor ha detto:

    Hai perfettamente ragione. L’uso dei pixel mascheranti è un’ipocrisia avvilente. E’ chiaro che l’immagine vuole richiamare la nostra attenzione attraverso un culo. Ma poi mascherarlo è un’ipocrisia che ci offende e ci fa imbestialire. Non conoscevo lo spot, ma hai perfettamente ragione.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Grazie Rodi: anche a me disturba l’ipocrisia. Il mettere una pezza non serve. Chi osa deve osare, non rimediare. Buona giornata

      Mi piace

  6. Chef V. ha detto:

    Hai ragionissima Ahahaha😁😁😁Ahahhah …mistero…😜👌

    Piace a 1 persona

  7. dimaco ha detto:

    Per alcuni uomini sarebbe più pudico occultare il viso.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Waho! Più tranchant di me. Tagliente. Apprezzo molto questa boutade.

      Mi piace

  8. Neda ha detto:

    Ah ah…Questa te la devo proprio raccontare. Ho avuto una zia suora che, dopo secoli che era in convento ebbe il permesso di venire a casa nostra per qualche giorno. Eravamo negli anni ’70, io ne avevo 22 e dipingevo nel mio tempo libero. Uno dei miei quadri rappresentava una ragazza dormiente, con il seno scoperto e mia zia non volle assolutamente dormire nella stanza in cui era appeso quel quadro nemmeno dopo che lo ebbi tolto, così le cedetti la mia camera, non ricordando che sulla parete erano appesi parecchi disegni, schizzi e studi fatti a matita e a carboncino, fra cui la copia, da Cezanne, di un uomo nudo, seduto, di spalle.
    Quando mia zia se ne accorse al mattino, scappò via inviperita e andò subito a confessarsi dal parroco del paese. Tra l’altro, ricordo pure che quando ebbi mia figlia, non appena denudavo la neonata per farle il bagno, è sempre uscita dalla stanza facendosi il segno della croce.
    Bigotteria, falso pudore, ignoranza?

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Bel racconto che dà il quadro culturale del cristianesimo di cui, volenti o nolenti, siamo tutti immersi. Il corpo nudo è un valore. L’utilizzo del corpo per usi commerciali lo trovo avvilente, soprattutto quando svilisce la donna a solo corpo e curve. Nell’arte da sempre il corpo nudo è armonia e bellezza. Galimberti ha dedicato un bel tomo al “Corpo”. Ne consiglio la lettura alla cara zia suora. Grazie del tuo simpatico contributo e una bella giornata per te ☺😀

      Piace a 1 persona

  9. tramedipensieri ha detto:

    La bellezza è bellezza! Basta pixel!
    (daccordo su tutto il resto)

    Piace a 1 persona

  10. Valeria Minciullo ha detto:

    Posto che non ho nulla contro i nudi, che siano maschili o femminili non importa, a patto che non siano ‘utilizzati’ in maniera volgare, trovo assurdo che venga censurata una pubblicità del genere, ma non tanto per la questione uomo/donna, quanto più per il fatto che la censura stessa porta in sé il messaggio che ci sia qualcosa di sbagliato/scandaloso da non dover assolutamente mostrare per non urtare chissà quale sensibilità.

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Infatti, Valeria, è proprio questo il punto. Una campagna pubblicitaria utilizza ( penso per la prima volta ) un nudo maschile di schiena. Bene. Perché coprire dopo? Sono stati i pixel, non il nudo, a far sì che sorgessero domande. A quale scopo? Perché? Per chi?
      Grazie del tuo contributo davvero condivisibile
      Buona giornata

      Piace a 1 persona

  11. nerodavideazzurro ha detto:

    Era così tanto cadente? Mah! Ma stiamo nel paese che copre i nudi classici, per dire…

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Sì, con le foglie di fico. Assurdo. Buona giornata

      Mi piace

  12. massimolegnani ha detto:

    Non ho mai visto la pubblicità di cui parli quindi non so se fosse un culo esteticamente valido, immagino di sì, ma il punto chiaramente non è quello, ma la disparità tra il corpo femminile e quello maschile nell’uso che ne fa la pubblicità. Per una volta che si erano decisi a uscire dai soliti cliché l’uso dei pixel fa naufragare l’efficacia del progetto.
    ml

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Perfetto ragionamento. Quando è apparsa la pubblicità con il corpo nudo maschile di schiena con chiappe al vento, ero proprio contenta che – per la prima volta – venisse utilizzato un nudo maschile invece che femminile. Parità? Ok parità. Mi ha sorpreso il velo, la foglia di fico, la pezza messa dopo. Mai successo per una pubblicità con un nudo femminile. Perché? Allucinante.
      Buona giornata caro e grazie di essere passato

      Mi piace

  13. Paola ha detto:

    Cosa vuoi che ti dica? Da anni denuncio la pubblicità sessista, quella che espone donne seminude per pubblicizzare i bulloni, o che ammicca ai doppi sensi, ma continuano. Evviva il lato B maschile!

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Evviva! Anch’io da anni denuncio. Chissà che un giorno non serva più la nudità per vendere. 😀

      Piace a 1 persona

  14. Antonio Viola ha detto:

    come perché, vuoi mettere a confronto un corpo femminile con uno maschile? ho adorato quella pubblicità di non so cosa, dove si osservava l’invasione in un campo di sport di un uomo nudo ed il commento troppo spassoso del cronista: oh un uomo nudo, ca schifo …

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Non sono d’accordo

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...