Il pignolo

Mia madre ride ancora ogni volta che racconta del cognato di un mio ex fidanzato: era un pignolo.

Il pignolo normalmente è una categoria maschile che si esprime al meglio in un campo prettamente femminile: la cucina e la casa.

Trattasi di maschi normalmente secchi, asciutti, magri, allampanati. Qualche volta possono avere un po’ di pancetta. La caratteristica che comunque li rende facilmente riconoscibili sono le manine.

Con le febbricitanti manine devono mettere a posto: spegnere luci, aggiustare l’ordine maniacale degli oggetti, abbassare e aprire imposte, tirare le tendine e i copriletti in modo che non ci sia una piega.

Avete presente il personaggio di Verdone nel bellissimo episodio con la moglie Magda? Ecco: quello è l’emblema del pignolo. Tutto deve essere sotto controllo, altrimenti l’ansia tracima.

Esseri davvero difficile da sopportare se si vive insieme. La pignoleria infatti si espande in tutto il territorio contaminando l’habitat. La donna sta cucinando? Il pignolo deve controllare dire consigliare verificare che tutto sia a posto.

– Ma come mai c’è questo sale rosa?

– È sale dell’Himalaya.

– Non lo userai per mettere via i funghi sott’olio.

– No, caro.

La moglie di sera è in camera a mettere via un golf : d’improvviso si ritrova al buio perché le manine del pignolo sono intervenute a spegnere l’interruttore.

– Lo sai Magda che la luce si spegne.

Magda lo guarda e dice:

– Ma c’ero io…

– Questa volta c’eri tu. Ma altre volte mi è capitato passando in corridoio di vedere la luce accesa. Diciamo che nell’ultimo anno è successo almeno tre volte…

Il pignolo ama i tappetini arrotolati nel bagno. La moglie lo srotola, apre, stende sotto il lavandino? Dopo poche ore lo ritrova arrotolato. Se Magda chiede il motivo ecco la logica risposta dell’omino pignolino:

– Lo sai che quando faccio la doccia i piedi devono posarsi su una superficie fresca e pulita. Arrotolando il tappetino la parte interna rimane candida, senza neanche un pelucco.

Per il pignolo ogni cosa deve essere al suo posto. Nessuna variazione è ammessa. Nella borsa a tracolla in ogni scomparto un oggetto. Nel cassetto del comò a destra i fazzoletti, a sinistra gli slip. L’armadio del pignolo pare lo scomparto di un negozio di abbigliamento. Tutto allineato impilato ordinato. Non troverete mai un vezzoso slip femminile tra le sue obsolete stanche cose. Il pignolo non ama scompiglio. Detesta l’imprevisto. Aborrisce la sorpresa. La novità. Il gioco. Il miscuglio. Il capriccio.

Il pignolo ama la noia e annoia.

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. gianni ha detto:

    Come darti torto…

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Impossibile😀 buona serata Gianni

      Piace a 1 persona

  2. Paola ha detto:

    Dio ci scampi e liberi. Ma ne conosco anch’io

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Ah, simpatica Paola: impossibile non conoscerne, si infiltrano ovunque 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...