Le cime delle T


La cellula che emette vibrazioni ha ciglia lunghe e nerissime

La definizione sospesa del peso del silenzio

Tanto è lo stesso

Partono code scorpioniche tagliano la cima delle T

Sembrano fili elettrici dove stendere i panni simmetrici i pianti alfabetici

Le I hanno invece code di balena prima dell’immersione quando il mare le copre si chiude come un coperchio sulla scatola dell’abisso

Rido sempre delle favole con scarpette di principesse ai balli coi vaporosi abiti trattate come balle di fieno incastonate incatenate infilzate nelle pagine rosa dei romanzi e delle serie televisive rimpinzate ben bene di dolcetti e bacetti perché non vadano troppo in giro a devastar le piazze con la verità

Il gesto e l’atteggiamento dell’uomo di turno padre marito amante netturbino o pompiere come in un vecchio film la pellicola alla fine si incendia

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Paola ha detto:

    le serie televisive, favolette d’oggidì

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...