L’uomo primitivo

L’uomo primitivo è rimasto al tempo di suo padre e di suo nonno. La donna deve badare alla casa e servirlo. Cucinare, pulire, servire a tavola: l’uomo primitivo sta seduto ad attendere cibi appetitosi perché occorre solleticare il suo appetito furioso. Poi si accende un sigaro mentre la donna sparecchia e mette a posto la cucina. È lei che deve pensare a fare la spesa e programmare cosa preparare per pranzo e cena. Non faceva così anche sua madre e sua nonna? Non è minimamente sfiorato dalla moda degli uomini chef, dalla evoluzione storico-culturale dei compagni e mariti che accudiscono la prole, anche ormai con permessi ad hoc, e che danno una mano in casa “alla pari”. Il suo tempo è cristallizzato a due tre generazioni indietro. È fermo al focolare, alla pietra focaia.

L’uomo primitivo si alza tardi. È la donna che in inverno si occupa di fargli trovare una temperatura gradevole la mattina dopo il rigore della notte. L’uomo primitivo ha bisogno di dormire molte ore perché è pigro: a differenza dei suoi atavici antenati non lo attende una giornata di caccia per procacciare il cibo. Ma gli è rimasta la stanchezza atavica nel sangue anche perché la sera sta incollato alla tv a vedere fino a tarda notte programmi improponibili.

L’uomo primitivo non è cortese, essendo primitivo è rude. Più che parlare grugnisce. Non fa conversazione perché non deve esporre il proprio pensiero e, caso mai lo avesse, si tratterebbe comunque di due o tre concetti base: ho fame, voglio far sesso, esco. L’uomo primitivo non è affettuoso: non dà carezze baci abbracci. Usa il proprio corpo e quello della femmina solo nell’atto sessuale a letto.

L’uomo primitivo non dice mai grazie nè scusa. Nel suo cervello primitivo queste due importanti parole non hanno senso alcuno: comportano un tener conto dell’altro che esula dal suo perimetro cerebrale. Ringraziare chi e perché? Chiedere scusa a chi e perché? L’uomo primitivo basta a se stesso, non deve chiedere mai e a lui tutto è semplicemente dovuto dal tempo dei tempi.

Annunci

16 commenti Aggiungi il tuo

  1. quasibiancaneve ha detto:

    Mi inquieta di più una donna primitiva, che sceglie e compiace questo tipo d’uomo e che ne cresce altri, magari.

    Liked by 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Sì, lo scrivevo ieri rispondendo a un altro commento: la rivoluzione culturale è in mano alle donne in primis.
      Buona giornata
      🐥🐤🐥

      Liked by 2 people

  2. storiechecurano ha detto:

    Che brutta immagine di “finto” uomo

    Liked by 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Di questa tipologia purtroppo ne esistono ancora molti, ma per fortuna vanno diminuendo sostituiti da partner meno padroni e più “veri” uomini forti 🌸💓🌸

      Liked by 2 people

  3. Paola ha detto:

    Il problema è che non si cancellano millenni in un colpo solo. Una traccia di uomo primitivo permane un po’ in tutti anche oggi

    Liked by 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Proprio così. Una cultura atavica per cui la donna nasce col grembiulino. Mah. BUONA PASQUA cara 🐥🐤🐥🌼🌸🌼🐥🐤

      Liked by 1 persona

      1. Paola ha detto:

        Auguri anche a te 🙂

        Liked by 1 persona

      2. elettasenso ha detto:

        🐥🐤🐥🌼🌸

        Liked by 1 persona

  4. massimolegnani ha detto:

    Hai cesellato con rara finezza un essere spregevole che non merita nemmeno tante parole. Però è una delizia per il lettore.
    ml

    Liked by 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Grazie. È sempre un piacere scrivere per far, anche, piacere.
      Buona serata di vigilia 🐤🐥🐤🐤🐥🐤

      Liked by 1 persona

  5. poetella ha detto:

    Ho in casa un uomo primitivo. Inoltre psicopatico. Per fortuna l’amore è fuori ed è un rarissimo esempio di uomo evoluto e in continua evoluzione. Evoluzione che ha trainato anche me. Mio adorato maestro amante. Ciao cara!

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Beatissima te, allora, che fuori hai trovato un uomo evoluto. Io non ancora. 😁😁😁 Buona serata cara

      Mi piace

      1. poetella ha detto:

        Non disperare. Io l’ho trovato a 55 anni. Lui 10 meno di me e bello come un dio, oltre al resto.😉

        Liked by 1 persona

  6. Sara Provasi ha detto:

    Amen! Ne conosco… e mi inquieta la loro paradossale “purezza” 0_0

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Ah, ah paradossale purezza è fantastico 😁😁😁

      Liked by 1 persona

      1. Sara Provasi ha detto:

        😂 sii perché sembra proprio che non siano prepotenti perché si credono superiori agli altri, bensì perché non si accorgono proprio della loro esistenza! 😅

        Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...