Comportamento etico

Ci sono persone che cambiano pelle, abitudini e comportamenti a seconda del luogo e delle persone vicine. Come bambini che rubano la marmellata appena la madre esce dalla porta. Comportamento accettabile e, direi, normale nel periodo dell’infanzia. Non in quella dell’età adulta che dovrebbe comportare un minimo di costanza e coerenza nei comportamenti. Un’etica assodata. Non si ruba? Non si ruba sempre. Non si eccede? Non si eccede sempre.

Chiaramente non sto riferendomi a ” peccatucci ” che tutti noi facciamo nel privato delle nostra maison: un assalto al reparto dolci per i golosi, uno sostare pigro e assonnato più del dovuto davanti alla tv.

Sto parlando di scelte sostanziali, importanti. Per esempio il bere. Mi chiedo che senso abbia in una situazione di convivenza continuare ad affermare: Da oggi bevo meno. E poi, appena la compagna non c’è per una settimana, riattaccarsi alla bottiglia tutto il dì. Sei dipendente dall’alcool? Fallo sempre. O se vuoi uscirne, fai qualcosa per uscirne. Lo stesso schema vale per tutte le droghe e dipendenze.

Ci sono persone adulte che da sole non ce la fanno. Hanno bisogno di una presenza per moderarsi. Poi, invece di ringraziare quella presenza, spesso l’accusano di fare la parte del censore. Stai ore davanti allo schermo del pc quando sei da solo/sola? Ti moderi solo accanto alla tua compagna/compagno? Chiediti perché.

Che senso ha cambiare comportamento a seconda della situazione? O credi che una cosa sia nociva e la eviti, o credi che non sia nociva e la scegli.

Questione di dirittura morale. Pochi sono coerenti fino in fondo con le scelte che consapevolmente decidono di attuare. Pochi fanno fatica a mantenere una costanza di atteggiamento. Molti sbandano alla prima occasione.

Inutile dire che non ho stima di queste persone. Inutile dire che la persona si vede e si può giudicare proprio per come si comporta nella solitudine quotidiana, nelle piccole costanti scelte che opera quando è solo.

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. rodixidor ha detto:

    Anche tu stamattina dai buoni consigli ché non puoi dare il cattivo esempio?

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Do buoni consigli perché, con i miei tremila difetti, sono coerentemente etica.
      Ciao
      😉

      Mi piace

  2. massimolegnani ha detto:

    Sono perplesso: ovvio che messa cosi’ non si puo’ che darti ragione. Ma in situazioni meno estreme penso che mettere le mani nella marmellata, trasgredire al proprio codice, sia salutare. Purche’, beninteso, siano episodi sporadici.
    ml

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Anche per me è sano trasgredire ogni tanto. Non mi piace il doppio comportamento: io quando trasgredisco lo faccio palesemente che ci sia o non ci sia qualcuno a farmi da specchio.
      Forse nel post non è arrivato a pieno il senso. Proprio oggi a pranzo con amici dicevo che sono troppo virtuosa e sarebbe il caso che cominciassi a concedermi qualche sano vizio. Se così sarà, sarà davanti e non in un angolo nascosto.
      Buona serata
      Grazie del commento
      Eletta

      Mi piace

      1. dimaco ha detto:

        Uhm… è una dichiarazione di intenti ?

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...