Io sfuggo l’amore 

Io sfuggo l’amore. 

Quanto più lo inseguo.

Io temo l’amore. 

Quanto più lo sfido.

Non guardarmi. Non dirmi. Parole succose di nettare e miele. Dammi spine. Aculei pungenti. Giacigli di fachiro. Lame taglienti. Risponderò colpo a colpo. Senza battere ciglio.

Ma disarmata e scorticata nuda fragile – io sarò : se tu mi dirai parole d’amore. 

Non so che dire. Non ho argomenti. Non ho risposte. Non ho ripari.

Fuggo via. Giro e rigiro nel labirintico ronzio delle tue dolcissime frecce e non trovo l’uscita.

Non sono pronta per gli artigli dell’amore. 

Annunci

12 commenti Aggiungi il tuo

  1. Aria Mich ha detto:

    Bella! Ultimamente, un pensiero simile tormento anche me…

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Penso che sia un pensiero comune a molte di noi 🙂
      Grazie del tuo apporto
      Eletta

      Piace a 1 persona

      1. Aria Mich ha detto:

        Magari si. Buona serata 🌹

        Piace a 1 persona

  2. Transit ha detto:

    Ieri o stamattina, non ricordo bene, ma in fondo cosa sono cinque o sei ore di differenza quando nasce un pensiero? il pensiero per quanto breve in sé è sempre lungo nell’arco di una giornata al buio della notte o illuminata che sia, pensavo a te e in particolare alla tua scrittura. E a un certo punto, tra un pensiero e l’altro, ho pensato che la tua scrittura è come … ingessata. Bloccata anche se riesce nei suoi intenti narrativi. Sei una persona che scrive bene, ma … è come se ti mancasse … o meglio, come se tu fossi in un punto del tuo percorso di scrittura, in cui non riesci a “spogliarti”, chiaramente in senso lato, dei sacchi di sabbia che ti porti addosso e ciò ti impedisse di fare non solo il salto di qualità … ma liberarti delle catene e dei lucchetti che ti tengono “imprigionate” le tue forze che spingono verso l’esterno. Forse mi sbaglio ma è ciò che ho pensato e che ti scrivo in tutta sincerità. Tra l’altro, prima di quanto sopra, ho scritto un altro commento in forma di poesia che però ho tagliato e tengo qui con me. Insomma i post che scrivi da un lato sembrano appagarti e dall’altro è come se ti ingabbiassero in cliché … e questo ti dà un senso di vuoto … di incompletezza, insoddisfazione, e forse, ma non voglio esagerare, rabbia e nausea.

    Piace a 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      No, non è così. Qui, nei blog, ne ho tre sono estremamente libera. Niente gabbie o freni. Scrivo sempre di getto, me ne frego – in senso buono – che piaccia o no. Ho grande rispetto per chi mi legge ma sono una selvatica e non desidero “piacere”: desidero scrivere. Grazie davvero per il tuo commento, grazie di pensarmi. Sono anni che scrivo pubblicamente. Ho anche pubblicato. Ora come ora vado dove mi porta il cuore. Non faccio altro che pensare e scrivere direttamente. Se piace, bene. Se non piace, pazienza. Se ora – per te – la mia scrittura non vola è perché a me va bene così.
      Buona serata
      Eletta

      Mi piace

  3. Elianto ha detto:

    L’Amore non è “cosa” semplice. Né innocua. E certe ferite faticano a rimarginare.

    Piace a 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Esatto. Ma ce la possiamo fare 😀
      Grazie
      Eletta

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...