Diverse dal maschio

– Volevo sapere se siete interessate ad avere dei libri, se avete intenzione di creare nel vostro centro una piccola biblioteca…

– Certo, è nostra intenzione creare un angolo con dei libri che ciascuno può prendere e riportare.

– Bene, sto riordinando la mia libreria e ho dei libri che trattano il tema del femminismo. Se vi interessa ve li dono.

– Perché non sei più femminista?

– No, perché lo sono ancor di più. Semplicemente li ho già letti.

In una veloce discesa a casa prendo i libri da portare alle ragazze del centro montano. È in fondo al primo libro che trovo dei fogli. Mi piace sempre trovare dei piccoli tesori nella pancia di un libro. Non so mai cosa mi riserva la sorpresa.

È un foglio dattiloscritto. Riguarda un movimento di cui ero referente responsabile per la mia zona. Guardo la data e penso al commento che ho scritto su un post di Elena Ferro: sito: Volpichecamminanosulghiaccio. 

La rivoluzione culturale è molto lenta e coinvolge uomini e donne. Ecco il testo del volantino risalente a decine di anni fa. 

Il movimento ha scelto di costituire il Coordinamento Donne partendo dalla consapevolezza che l’emergere della soggettività femminile rappresenta una delle poche garanzie per il cambiamento, perché si oppone costantemente alla cultura dominante.

Noi crediamo che le donne vivano una crescente disarmonia con il sistema sociale, disarmonia che nasce dalla coscienza del nostro corpo e del nostro essere femmine e, in quanto tali, irriducibilmente diverse dal maschio. 

È proprio in forza di questo disagio patito quotidianamente che riteniamo le donne siano una vera e propria potenzialità rivoluzionaria, una forza in grado di attuare un sostanziale cambiamento nella società.

Alla luce dei continui femminicidi, alla luce della continua costante pervasiva cultura massmediatica che propone lo svilimento del corpo femminile, pensate soltanto ai ruoli modelli stereotipati nella presentazione dell’uomo e della donna ( basta osservare come viene utilizzato il corpo femminile nella pubblicità: pare ad esempio che per vendere materassi occorra una bella ragazza distesa con reggiseno e slip di pizzo assorta ad accarezzare in estasi l’oggetto, pare che per vendere prodotti solari serva un bel culo in primo piano… ), alla luce di quanto noi donne quotidianamente viviamo come discriminazione, non resta che pensare a quanta strada occorre fare per rispettare la diversità dei generi. 

Qualche passo si è fatto e il continuo aumento della violenza sulle donne da parte di padri amanti mariti fidanzati sta a testimoniare l’estrema crisi del maschio non abituato da secoli a sentirsi dire di no. 

No all’uso sistematico del corpo femminile. No all’uso sistematico della donna come serva. No all’uso sistematico della donna come essere inferiore. 

Siamo diverse, non uguali. Teniamo la testa alta ribadendo in ogni piccola grande azione quotidiana la nostra peculiare diversità. Esigiamo rispetto.  

Annunci

16 commenti Aggiungi il tuo

  1. rossasciamana ha detto:

    Bella che sei! puoi contattarmi tramite il mio modulo contatti? o se vuoi posso contattarti io sono interessata, quando si parla di femminismo cara sono sempre interessata, dimmi te come preferisci, vuoi che ti contatti io (ma non so come) o mi contatti te? Quando scrivi non abituato da secoli a sentirsi dire di no, centri un tema che come sai riporto spesso tra le mie pagine, visto da un ottica e declinazione precisa ma caspita se hai ragione da vendere! fammi sapere e un abbraccio se mi posso permettere. Ciao Eletta.

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Certo che ti contatto. Sempre un piacere condividere un terreno comune. Mi farò viva. In questi giorni sono in trasferta.
      A presto cara
      Eletta

      Liked by 1 persona

      1. rossasciamana ha detto:

        Grazie e allora per adesso buona trasferta 🙂 Ciao cara.

        Liked by 1 persona

  2. storiechecurano ha detto:

    Dunque noi due ci conosciamo? Carino ciò che hai scritto👏

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Ci conosciamo se condividiamo. Grazie per i tuoi gentili commenti.
      😉
      Eletta

      Mi piace

      1. storiechecurano ha detto:

        Beh certo, immagino che in forma anonima
        Sia più semplice per te condividere! Scusa, forse sono un pò algida 😉

        Liked by 1 persona

      2. elettasenso ha detto:

        Francamente più che algida a volte mi sembri enigmatica. Non capisco cosa vuoi dire. Letteralmente. Buona giornata
        Eletta

        Mi piace

  3. ilbarbutoblog ha detto:

    da maschio, condivido (anche se il termine “maschio” un po’ mi infastidisce)

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      A me non infastidisce il termine ” femmina “: come femminile e femminilità. Sarebbe interessante sapere perché ti infastidisce. Nel tao ciascuna persona ha una parte maschile e femminile.

      Eletta

      Liked by 1 persona

      1. ilbarbutoblog ha detto:

        è l’accezione volgare e tendenzialmente sessista che è stata data, in questi decenni, al termine “maschio” che m’infastidisce, non il termine in sé.

        Liked by 1 persona

      2. elettasenso ha detto:

        Ti capisco: equivalente a tutti i termini sessisti dati alle femmine. Nel linguaggio comune esistono più termini da appiccicare alla donna rispetto a quelli da appiccicare all’uomo. Su questo avevo già scritto ai tempi nell’altro mio blog.
        Buona giornata
        Eletta

        Liked by 1 persona

  4. massimolegnani ha detto:

    diverse, non uguali, ma paritarie. almeno così dovrebbe essere.
    ml

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Infatti: rispetto nella/della differenza. Grazie per il contributo
      Eletta

      Mi piace

  5. passoinindia ha detto:

    Qualche passo si è fatto. Ma la strada è ancora lunga….

    Liked by 1 persona

    1. elettasenso ha detto:

      Davvero molto lunga…
      Eletta

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...