Coppie grafiche

Stamattina riflettevo su alcuni tipologie di rapporto di coppia. Premettendo che, come ciascun individuo è unico, così ogni coppia è difficilmente classificabile, premettendo che gli esempi sotto riportati non sono certo esaustivi della infinita e vasta specificità di ogni relazione uomo/donna, provate a verificare se nella vostra esperienza passata presente o futura avete avuto, avete o desiderereste avere una relazione che rientra negli schemi presentati. E se avete voglia raccontate o lasciate il vostro parere. 

Ho pensato a tre tipologie di coppia e le ho  rappresentate, in modo estremamente sintetico, con due linee. 

La linea nera, a sinistra, rappresenta l’uomo. La linea rossa, a destra, rappresenta la donna.
1 – 

In questa prima immagine si vede che i due partono insieme e si scambiano qualcosa : le frecce piccole rosse e nere che vanno dal corpo dell’uno all’altro, in mezzo ai due vettori.

Poi, però, non c’è continuità nella direzione: l’uomo gira a sinistra e la donna volta repentinamente a destra. Non viaggiano più affiancati. Ora, le frecce interrelazionali vanno a vuoto, non finiscono più sul corpo ( sull’essere, sul mondo ) dell’altro.

In una coppia siffatta cade completamente la condivisione a scapito dell’individualità. 

Sia l’uomo che la donna cercano la realizzazione personale altrove, dopo un breve momento di condivisione. 

Possono porsi obiettivi lavorativi, di successo sociale o professionale, ma senza più tener conto dell’altro. Ciascuno pensa a sè. La coppia scoppia o viene mantenuta solo per fini opportunistici ( i molteplici casi di ” separati in casa ” ad esempio ne sono una prova ). 

In questa seconda rappresentazione invece, le direzioni sono diverse fin dal principio: l’uomo non va avanti, non vive il presente e non progetta il futuro: ripiega totalmente verso il passato. Vive in ciò che ha già agito. È nostalgico, malinconico, depresso, incapace di dare/comunicare a qualsiasi altro perché la sua energia vitale è completamente assorbita, consumata da ciò che è stato. 

Ricerca costantemente il grembo da cui è uscito e in cui vorrebbe tornare. 

Se l’altro, in questo caso la donna rappresentata dalla freccia rossa, cerca di stabilire dei ponti comunicativi e di condivisione, vanno inevitabilmente a cadere nel vuoto.

L’altro non c’è a riceverli. 

Non può esserci un futuro di coppia. Solo una relazione effimera e parassitaria.

In questo disegno ho invece rappresentato la coppia che ” funziona “: ciascuno mantiene una propria direzione ( i propri obiettivi nel rispetto della propria autonoma individualità ). Ma entrambi vanno nella stessa direzione: nessuna fuga nel passato o laterale. Vivono il presente. Sanno entrambi cosa aspettarsi dalla vita, o comunque sono in cerca di un senso, si pongono obiettivi,  pianificano e progettano insieme scambiandosi continuamente informazioni. 

Sanno comunicare e condividere, viaggiando affiancati. Non disperdono energie inutilmente. Credono che stare vicini sia un buon sistema per progredire. 

Le costanti interazioni tra i due rendono più forte il sistema. 
La coppia funziona. 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Transit ha detto:

    Voglio scrivere come vanno e vengono i pensieri, stando per strada, in palestra o in un parco o forse in macchina con un amante, perché è così che succede con l’amore e con il sesso. Il sesso del mordi e fuggi; il sesso di ogni lasciata è persa. L’amore invece tira dritto in volta, perché l’amore, quando entrano i ballo i sentimenti e la loro trascendenza, lo dividiamo dal sesso. Quando facciamo solo sesso, perché ci attizza, facciamo una distinzione netta. Ma finché il sesso, solo il sesso, rimane in un ambito della coppia, pur trattandosi di scopate, rimane sempre amore, a un grado diverso però sempre amore. O forse vogliamo tirare in ballo gli animali che certamente non si baciano né si carezzano ma vanno subito ala sodo. Questo è amore, diversamente dalla pornografia che è un prodotto di un rapporto, in tutto e per tutto, mercificato.

    L’amore è una variabile, volenti o nolenti, al di là del bene e del male, dipendente e indipendente. Chi non lo ha, lo cerca o depone il sogno perché sconfitto. Chi lo ha, non è detto che non ne cerchi altro.

    La vita ci assale con paziente ferocia da tutte le parti servendosi della bellezza. E spesso la bellezza fa posto alla simpatia perché intrigante.

    Ogni rapporto di coppia deve misurarsi con la bellezza, il fascino, la simpatia e non ultima l’improvvisazione interna dell’attrazione.

    Trovo le tre presunte, ma realistiche, coppie, alquanto schematiche. Probabilmente tutti più o meno attraversiamo tali stadi, anche se ci sono da considerare altri movimenti strettamente individuali all’interno della coppia. Insomma in tutti i rapporti si attraversano delle fasi in cui tutto si mescola. Uno dei due può “tradire”, anche se l’mante piace, ma non mette in discussione il proprio rapporto ufficiale. E in amore quando subentra il tempo che passa e l’ufficialità, la stanchezza e le crepe possono minare il rapporto che si dipana quotidianamente.

    Ogni amore che nasce, ma non bisogna fasciarsi la testa, tutt’altro, reca in sé, volenti o nolenti, i germi e i segni del logoramento e della fine.

    Liked by 2 people

    1. elettasenso ha detto:

      Bella scorribanda di parole libere e senza freni. Si possono scrivere fiumi di parole sulla coppia, ne sono stati scritti dal tempo di Saffo… tutto è possibile, l’amore accade, c’è chi può stare bene senza stare in coppia. Chi, come me, invece non ne può fare a meno. Tutto possibile. Ogni opinione vera. Io sono di natura sintetica e ho voluto schematizzare ciò che non sempre è inquadrabile. Come scrivi tu: fasi.
      Grazie del contributo
      Eletta

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...