Critica

https://www.la7.it/otto-e-mezzo/video/non-stai-ad-osservare-salvini-che-tiene-a-largo-le-persone-al-freddo-e-alla-fame-massimo-cacciari-a-27-01-2020-304395 Ieri sera una spumeggiante puntata di Otto e mezzo. Ospiti : Conte, Cacciari, Travaglio. Lilli Gruber davvero brava a incalzare e riprendere i fili del discorso. A me piace molto il filosofo Massimo Cacciari. Mi piace perché è acuto, intelligente e pungente. Mi piace perché è diretto. E mi piace anche perché perde la…

Ospite

Nella cameretta dove ho passato la notte stanotte c’è un lettino singolo ( a casa mia dormo nel mio grande letto matrimoniale ). Di fianco al piccolo letto c’è un grande mobile di legno a righe ( a mio parere brutto ) pieno di scatole e libri. I libri risalgono alla professione esercitata dal padrone…

Storia in divenire

Siamo la traccia del nostro passato solo come segno per un balzo nel nostro futuro. Cioè non siamo solo il nostro passato. Per chi ha fatto esperienze di psicoterapia o psicoanalisi l’affermazione appena esposta sembrerà non vera. Infatti in analisi si ripercorre il passato con le sue ferite e cicatrici. Ma non per restarvi. Secondo…

Radura

Sulla radura la galaverna lascia polvere zuccherina. Le baite dormono cullate dal silenzio. Il tenue verde sospira lento prima della morsa del gelo.

Resilienza

Quando vago nei piccoli borghi di pietra con le imponenti balconate di legno, nei vicoli stretti, trovo dei piccoli segni di stenua resistenza al gelo invernale. In mezzo a tanto grigio e antracite è bello trovare un palpito fiorito. Le piccole roselline con i petali esausti: eppure ancora saturi del vestito estivo. Come dame addormentate…

L’iguana – inferno

Non conoscevo la scrittura di Anna Maria Ortese prima di leggere questo libro: L’Iguana. Lo stile è un po’ troppo arzigogolato per i miei gusti di lettura, ma il contenuto è davvero strano e direi “incantato e incantevole”: nel senso che lo straordinario attira come calamita. Inoltre, intrecciata alla storia vi è una continua sottesa…

Il lago

Il lago, questo inverno, non è ghiacciato. Peccato: mi piaceva sentir stridere e gemere il ghiaccio, faceva schiocchi improvvisi e – a suo modo – diceva. Sono salita al lago solo una volta per via dei lupi. Abbiamo visto lo scarnificato scheletro di un selvatico salendo che, francamente, faceva un po’ impressione. Per fortuna c’era…